Strumenti Utente

Strumenti Sito


c06:ramo_giganti_flash_elio

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
c06:ramo_giganti_flash_elio [10/11/2015 10:59]
marco giustificazione margini, appunto
c06:ramo_giganti_flash_elio [05/10/2017 09:30] (versione attuale)
marco Resa formule matematiche
Linea 70: Linea 70:
  
 L'​innesco delle //​combustioni 3a// avviene quando il nucleo di elio L'​innesco delle //​combustioni 3a// avviene quando il nucleo di elio
-raggiunge una massa di circa <tex>0.5 M$_{\odot}$</​tex>​, il valore esatto+raggiunge una massa di circa 0.5 M$_{\odot}$,​ il valore esatto
 dipendendo leggermente dalla massa e dalla composizione chimica. dipendendo leggermente dalla massa e dalla composizione chimica.
 L'​innesco di una fusione nucleare in materia elettronicamente L'​innesco di una fusione nucleare in materia elettronicamente
Linea 84: Linea 84:
 temperature in grado di rimuovere la degenerazione attivando la temperature in grado di rimuovere la degenerazione attivando la
 controreazione dell'​espansione. In questa fase, rapida ma non controreazione dell'​espansione. In questa fase, rapida ma non
-dinamica (<tex>$\ddot{r} \sim $ 0</​tex>​), l'​energia prodotta dalle reazioni +dinamica ($\ddot{r} \sim $ 0), l'​energia prodotta dalle reazioni 
-<tex>3$\alpha$</​tex> ​raggiunge valori dell'​ordine di <tex>10$^{11} L_{\odot}$</​tex> ​ma+3$\alpha$ raggiunge valori dell'​ordine di 10$^{11} L_{\odot}$ ma
 senza apprezzabili variazioni delle luminosità della struttura: senza apprezzabili variazioni delle luminosità della struttura:
 l'​energia prodotta viene infatti totalmente riassorbita l'​energia prodotta viene infatti totalmente riassorbita
Linea 95: Linea 95:
 \\ \\
 ** Fig. 6.7 ** Caratteristiche strutturali di una stella ** Fig. 6.7 ** Caratteristiche strutturali di una stella
-di 0.8 <tex>M$_{\odot}$</​tex>​, Y=0.20, Z= 10<​sup>​3</​sup>​ dalla fine della fase di+di 0.8 M$_{\odot}$,​ Y=0.20, Z= 10<​sup>​3</​sup>​ dalla fine della fase di
 Sequenza Principale all'​innesco del //flash// dell'​elio. Si noti Sequenza Principale all'​innesco del //flash// dell'​elio. Si noti
 nell'​ultima fase il Carbonio prodotto dall'​inizio del //flash//. Tutte nell'​ultima fase il Carbonio prodotto dall'​inizio del //flash//. Tutte
Linea 108: Linea 108:
 ciò la larga insensibilità dell'​evoluzione del nucleo alle ciò la larga insensibilità dell'​evoluzione del nucleo alle
 caratteristiche dell'​inviluppo,​ che viene sentito come una caratteristiche dell'​inviluppo,​ che viene sentito come una
-trascurabile modifica alle condizioni al bordo del nucleo ​<tex>P$\sim$0</​tex>​ +trascurabile modifica alle condizioni al bordo del nucleo P$\sim$0 
-<tex>T$\sim$0</​tex>​. Caratteristica di queste fasi è anche l'​estrema+e T$\sim$0. Caratteristica di queste fasi è anche l'​estrema
 sottigliezza della shell di combustione dell'​idrogeno. Nelle fasi sottigliezza della shell di combustione dell'​idrogeno. Nelle fasi
 più avanzate l'​intera energia finisce con l'​essere prodotta in più avanzate l'​intera energia finisce con l'​essere prodotta in
Linea 138: Linea 138:
 In conclusione,​ le Giganti Rosse di piccola massa formano ed In conclusione,​ le Giganti Rosse di piccola massa formano ed
 accrescono nel loro interno una embrione di stella di elio che accrescono nel loro interno una embrione di stella di elio che
-giungerà infine ad innescare la combustione ​<tex>3$\alpha$</​tex> ​una volta+giungerà infine ad innescare la combustione 3$\alpha$ una volta
 raggiunta la indicata massa critica. Si comprende anche così la raggiunta la indicata massa critica. Si comprende anche così la
 limitata influenza di massa e composizione chimica originaria sul limitata influenza di massa e composizione chimica originaria sul
 valore di tale massa critica. Stelle di massa minore di 0.5 valore di tale massa critica. Stelle di massa minore di 0.5
-<tex>M$_{\odot}$</​tex> ​non sono ovviamente in grado di innescare la+M$_{\odot}$ non sono ovviamente in grado di innescare la
 combustione di elio. Esse dovranno terminare la loro evoluzione combustione di elio. Esse dovranno terminare la loro evoluzione
 con una fase di raffreddamento sotto forma di Nane Bianche di con una fase di raffreddamento sotto forma di Nane Bianche di
Linea 148: Linea 148:
 \\ \\
 \\ \\
-^ Fase ^ log T<​sub>​c</​sub>​ ^ log <tex>$\rho_c$</​tex> ​^ log P<​sub>​c</​sub>​ ^ log R(cm) ^+^ Fase ^ log T<​sub>​c</​sub>​ ^ log $\rho_c$ ^ log P<​sub>​c</​sub>​ ^ log R(cm) ^
 |Sequenza Principale | 7.10 | 1.9 | 17.4  | 10.7 | |Sequenza Principale | 7.10 | 1.9 | 17.4  | 10.7 |
 |Esaurimento H centrale | 7.29 | 2.4 | 18.0 | 10.8 | |Esaurimento H centrale | 7.29 | 2.4 | 18.0 | 10.8 |
Linea 157: Linea 157:
 \\ \\
 **Tab. 2** Evoluzione temporale dei parametri fisici per la **Tab. 2** Evoluzione temporale dei parametri fisici per la
-struttura di 0.9 <tex>M$_{\odot}$</​tex> ​di Fig. 6.6+struttura di 0.9 M$_{\odot}$ di Fig. 6.6
 \\ \\
 \\ \\
c06/ramo_giganti_flash_elio.txt · Ultima modifica: 05/10/2017 09:30 da marco