Strumenti Utente

Strumenti Sito


c12:i_nuclei_atomici

12.6 I nuclei atomici

La Tabella riporta l'eccesso o difetto di massa di nuclei sino al Silicio, ogni nucleo restando identificato dal numero di protoni (Z) e da quello di neutroni (N). Per maggior chiarezza, al di sotto di ogni valore di Z viene anche indicato il simbolo del ripettivo elemento chimico. L'eccesso di massa è misurato per ogni nucleo come M-A (in MeV), dove A è il numero di nucleoni e si assume come unità di massa 1/12 della massa del nucleo del Carbonio 12. La sottolineatura segnala le configurazioni stabili.

Si noti l'assenza di isobari contigui e, in generale, come l'isotopo stabile rappresenti la configurazione a massima energia di legame ( massa minima) tra tutti i suoi isobari.

Dai dati in tabella, è immediato ricavare l'energia fornita per nucleone nelle successive fusioni di H in He, He in C e cos\`\i~ di seguito. Queste energie sono riportate nella successiva tabella ove si è fatto uso dell'ulteriore dato che fornisce per il Fe 56 un eccesso di massa pari a -60.61 Mev

Se ne evince ancora una volta che la fusione dell'idrogeno in elio è di gran lunga la maggior sorgente di energia nucleare a disposizione delle strutture stellari e, di conseguenza, che la stragrande maggioranza delle strutture stellari osservate devono essere in fase di combustione di idrogeno.


c12/i_nuclei_atomici.txt · Ultima modifica: 11/10/2017 14:34 da marco